Business Intelligence: guida alla BI e perché è importante

  • La Business Intelligence (BI) è il processo di trasformazione dei dati che combina business analytics, data mining, visualizzazione dei dati, strumenti e infrastrutture per i dati, nonché le migliori pratiche per permettere alle aziende di prendere decisioni fondamentali sulla base di dati oggettivi e disponibili in tempo reale. In pratica, sai di aver acquisito la Business Intelligence moderna quando hai una vista completa dei dati della tua organizzazione e li usi per stimolare il cambiamento, eliminare le inefficienze e attuare un rapido adattamento ai cambiamenti del mercato.

    Il concetto di Business Intelligence tradizionale, come propriamente detta, è nato per la prima volta negli anni '60, per indicare un sistema di condivisione delle informazioni nelle organizzazioni. Prima di arrivare a rappresentare un'offerta specifica dei team di BI con soluzioni per i servizi dipendenti dall'IT, si è ulteriormente sviluppato negli anni '80, parallelamente ai modelli informatici per il processo decisionale e alla trasformazione dei dati in informazioni. Le soluzioni di BI moderna danno priorità ad analisi self-service flessibili, dati controllati su piattaforme affidabili, business user più efficienti e velocità di informazione.

    Con questo articolo offriamo un'introduzione alla BI, ma questa è solo la punta dell'iceberg! 

  • Quali processi include la Business Intelligence

    Più che indicare una "cosa" specifica, Business Intelligence è un termine onnicomprensivo che riguarda i processi e i metodi per raccogliere, memorizzare e analizzare i dati tratti dalle operazioni o attività aziendali con l'obiettivo di migliorare le prestazioni. Tutti questi elementi vanno a creare una vista completa dell'azienda, aiutando le persone a prendere decisioni migliori e concretizzabili.

     

    QVSense_02_SalesManagement                                           Esempio di cruscotto per l’analisi dei dati sullo strumento QlikSense

     

    Negli ultimi anni, la business intelligence si è sviluppata includendo più processi e attività per consentire il miglioramento delle prestazioni. Tali processi includono:

    • Data mining: uso di database, statistiche e apprendimento automatico per svelare le tendenze in ampi set di dati.
    • Elaborazione di report: condivisione delle analisi dei dati con i soggetti interessati, affinché possano trarre conclusioni e prendere decisioni.
    • Metriche e benchmarking delle prestazioni: confronto dei dati sulle prestazioni attuali con i dati storici, per monitorare le prestazioni rispetto agli obiettivi. Di solito, si esegue usando dashboard personalizzate.
    • Analisi descrittiva: utilizzo di analisi dei dati preliminari per comprendere cosa è accaduto.
    • Esecuzione delle query: interrogazione dei dati con specifiche domande, per cui la BI estrae le risposte dai set di dati.
    • Analisi statistica: partendo dai risultati dell'analisi descrittiva, ulteriore esplorazione dei dati usando le statistiche, per esempio in relazione a come e perché si sia verificato un determinato trend.
    • Visualizzazione dei dati: trasformazione dell'analisi dei dati in rappresentazioni visive, come grafici, diagrammi e istogrammi e tabelle per una fruizione dei dati più facile.
    • Analisi visiva: esplorazione dei dati attraverso le rappresentazioni visive, per comunicare informazioni al volo e seguire il flusso dell'analisi.
    • Preparazione dei dati: compilazione di diverse origini dati, identificandone dimensioni e misurazioni e preparandole per l'analisi dei dati.
  • Perché la business intelligence è importante?

    La Business Intelligence consente alle aziende di prendere decisioni migliori, mostrando dati attuali e storici all'interno del contesto aziendale. Gli analisti possono sfruttare la BI per fornire benchmark su prestazioni e concorrenti, per consentire all'organizzazione di funzionare in modo più fluido e più efficiente.

     

    maxresdefault

                                       La BI migliore consente ad aziende e organizzazioni di fare domande e fornire risposte sui propri dati.

     

    Inoltre, gli analisti possono individuare facilmente i trend di mercato, per aumentare le vendite o gli introiti. Se usati in modo efficace, i dati giusti possono essere utili per qualsiasi attività. Ecco qui di seguito alcuni modi in cui la business intelligence può consentire alle aziende di prendere decisioni più intelligenti basate sui dati:

    • Identificare azioni per aumentare i profitti
    • Analizzare il comportamento dei clienti
    • Confrontare i dati con i concorrenti
    • Monitorare le prestazioni
    • Migliorare le operazioni
    • Prevedere il successo
    • Individuare i trend di mercato
    • Scoprire complicazioni o problemi
  • Come funziona la Business Intelligence

    Le aziende e le organizzazioni hanno tante domande e tanti obiettivi. Per rispondere alle domande e monitorare le prestazioni rispetto agli obiettivi, raccolgono i dati necessari, li analizzano e determinano le azioni da intraprendere per raggiungere i propri obiettivi.

    Dal punto di vista tecnico, i dati non elaborati vengono raccolti dall'attività aziendale, per poi essere elaborati e archiviati nei data warehouse. Dopodiché, gli utenti possono accedere ai dati e passare all'analisi per rispondere alle domande che riguardano l'azienda.

    La Business Intelligence include analisi dei dati e business analytics. Tuttavia, li usa solo come parte dell'intero processo. La BI consente agli utenti di trarre conclusioni dalle analisi dei dati. I data scientist approfondiscono le specifiche dei dati usando statistiche avanzate e analisi predittive per svelare modelli e prevedere modelli futuri. La domanda dell'analisi dei dati è: "Perché è successo e cosa potrà succedere?" La business intelligence ricorre a quei modelli e algoritmi e scompone i risultati in un linguaggio fruibile.

    La BI è progettata per rispondere a query specifiche e fornire un'analisi immediata, utile per decisioni e pianificazione. Le aziende, però, possono usare i processi di analisi per migliorare continuamente l'iterazione e le domande di follow-up.

    L'analisi aziendale non deve essere un processo lineare, perché la risposta a una domanda porterà con ogni probabilità a sviluppare nuove domande e così via. Al contrario, va considerata come un processo ciclico, che comprende le fasi di accesso ai dati, identificazione, esplorazione e condivisione delle informazioni. Si parla, appunto, di ciclo di analisi per descrivere come le aziende usano l'analisi per rispondere alle domande e alle aspettative in continuo cambiamento.

  • Strumenti e piattaforme di business intelligence

    Molti strumenti e piattaforme self-service di Business Intelligence semplificano il processo di analisi. In questo modo per le persone è più facile osservare e comprendere i dati, pur non avendo le competenze tecniche per approfondirli autonomamente. Sono disponibili molte piattaforme di BI per l'attività di report ad hoc, la visualizzazione dei dati e la creazione di dashboard personalizzate per molteplici livelli di utenti. Ma quale è il vantaggio dell’analisi visiva e della visualizzazione dei dati?

    BI-immagine                                                                                 L'analisi visiva ti guida nel flusso di analisi dei dati. 

     

    La Business Intelligence viene spesso presentata attraverso la visualizzazione dei dati. Le persone sono attratte dagli stimoli visivi e notano subito modelli o differenze di colore. Le visualizzazioni mostrano i dati in un modo più accessibile e comprensibile. Raccolte in dashboard, permettono di narrare una storia ed evidenziare i trend o i modelli che non sarebbero facilmente riconoscibili con l'analisi manuale dei dati non elaborati. Questa accessibilità rende possibili ulteriori riflessioni sui dati, portando a un impatto maggiore sull'azienda.

    Attualmente, sempre più aziende stanno adottando il modello di business intelligence moderna, caratterizzato da un approccio self-service ai dati. Il reparto IT gestisce i dati (sicurezza, accuratezza e accesso), consentendo agli utenti di interagire direttamente con essi.

    Le piattaforme di analisi moderne, come Qlik, InfoBusiness e PowerBI, permettono alle organizzazioni di affrontare ogni fase del ciclo di analisi, dalla preparazione dei dati, all'analisi e all'esplorazione, fino alla condivisione e alla governance. Ciò significa che il reparto IT può controllare l'accesso ai dati permettendo, al tempo stesso, a più persone di esplorare visivamente i dati e condividere le informazioni.

  • Il ruolo futuro della business intelligence

    La Business Intelligence si sviluppa continuamente di pari passo con le esigenze aziendali e la tecnologia. Pertanto, ogni anno, il team di Siatec, grazie alla ventennale esperienza in campo IT e amministrativo/contabile aiuta i propri clienti a individuare i trend attuali migliori per tenere il passo con le innovazioni.

    È necessario rendersi conto che l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico si svilupperanno continuamente, e le aziende possono integrare le informazioni ottenute con l'IA in una strategia di BI più estesa. Visto l'obiettivo delle aziende di basarsi sui dati per una gestione ottimale, l'impegno per la condivisione dei dati e la collaborazione aumenterà. La visualizzazione dei dati sarà ancor più fondamentale per il lavoro congiunto tra team e reparti.

    Questo articolo è solo un'introduzione al mondo della Business Intelligence. La BI offre funzionalità per il monitoraggio delle vendite quasi in tempo reale, consente agli utenti di scoprire le informazioni nel comportamento dei clienti, di prevedere i profitti e molto altro. Svariati settori, come quello della vendita al dettaglio, assicurativo e petrolifero, hanno adottato la BI, e ogni anno se ne aggiungono molti altri, spinti a migliorare grazie alle soluzioni che questi strumenti possono offrire.