rankitanki/news-e-iniziative/dettaglio-articolo/index.html Nome containerpage : /news-e-iniziative/dettaglio-articolo/index.html Immagine condivisione : - Meta og : siatec

Cambiare il Gestionale ERP: i 6 punti che devi considerare

  • Perché bisogna cambiare il gestionale?

     

    Le ragioni possono essere molteplici, ad esempio: la cessazione dello sviluppo da parte della software house produttrice, le dimensioni sempre crescenti dell’azienda, la mancanza di integrazione con software di terze parti, la continua rincorsa alle personalizzazioni per rispondere agli aspetti legislativo-finanziari.

     

    Uno dei campanelli d’allarme che indica che è arrivato il momento di valutare la scelta di un nuovo sistema gestionale è la crescente complessità nella ricerca manuale delle informazioni nel sistema informativo con il conseguente aumento di tempo operativo ed elevato rischio di errore, lasciando così poco tempo alle riflessioni a valore aggiunto.

     

    Immaginiamo di essere all’interno di un ufficio acquisti e dover fare un’analisi sugli ordini non consegnati da parte di un determinato fornitore. Si apre un file Excel che tramite una query estrae i dati dal gestionale e li mette su un foglio che viene poi elaborato tramite una macro. Funziona, è vero, ma è un processo lento, macchinoso e non sicuro: potrebbero infatti perdersi dei dati dovuti ad una formula non corretta e determinare, di conseguenza, un’analisi sbagliata. Questo è solo uno dei tanti esempi di processi che non assicurano tempestività e reattività in un mercato sempre più dinamico e competitivo.

  • Cosa considerare quando si cambia il gestionale ERP

     

    Sei hai deciso di affidarti a un gestionale ERP o a cambiarlo, devi assolutamente considerare i seguenti 6 punti:

     

    1. Flessibilità

    Bisogna dirlo: non esiste un software gestionale ERP nativo giusto, ma esiste quello adatto per la tua azienda e che risponda alle esigenze del tuo business. La prima cosa da fare quando ci si accinge a scegliere un software gestionale è una analisi delle proprie esigenze, della struttura organizzativa aziendale e dei processi.

    Se l’azienda deve cambiare è bene fare un’analisi di tutte le aree da coprire: se c’è il magazzino, multiutenza, connessione da remoto per esempio. Inoltre è bene scegliere una soluzione flessibile e modulare che tenga conto degli sviluppi futuri, che cresca insieme alla azienda, e che senza troppi sforzi si adatti alle esigenze future.

     

    2. Scegliere il partner giusto

    Importante e determinante per il successo è scegliere il partner giusto, affidabile, e che abbia esperienza e competenze nelle logiche aziendali e che conosca bene i flussi delle aziende. Fai in modo che il tuo fornitore sia in grado di intervenire con personalizzazioni e che sappia integrare il software con tutti gli altri strumenti aziendali.

     

    3. Evitare i gestionali troppo verticali 

    È preferibile acquistare un software di più largo uso ed eventualmente far effettuare al partner le modifiche necessarie per soddisfare le proprie esigenze. Per esempio, gli scambi fiscali quasi quotidiani e i cambiamenti aziendali fanno sì che gli aggiornamenti diventino molto spesso necessari. Quindi è meglio se non necessitano di forti investimenti dato che i prodotti verticali solitamente hanno costi più alti di quelli generalisti e non sono più adatti al mercato.

     

    4. Integrazione

    Il gestionale ERP diventa un bene prezioso se integrato nativamente con strumenti di uso comune come Office 365 (word, excel, posta elettronica) e altri applicativi come CRM, Business Intelligence, Software documentali.

     

    5. Cloud o on-premise

    Per una azienda, soprattutto se in crescita, è un lusso poter avere la libertà di scegliere se installarlo in cloud oppure on-premise. Per abbattere drasticamente i costi del progetto gestionale ERP e dotarsi comunque di un sistema gestionale flessibile e parametrico, è opportuno orientarsi verso le moderne soluzioni ERP Cloud. In questo modo si eliminano alcuni importanti costi di gestione e manutenzione dell’infrastruttura hardware e i tempi di implementazione sono decisamente più rapidi.

    Se vuoi saperne di più riguardo alla scelta tra Cloud e On Premise clicca qui.

     

    6. Mobilità

    Oggi, con il nuovo modo di lavorare, è indispensabile poter avere la garanzia di poter lavorare anche in modalità mobile e multi-device. In questo caso ogni utente può collegarsi in qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo con un semplice PC per controllare e/o lavorare immediatamente sui propri dati aziendali.

     

Vuoi conoscere nel dettaglio nostri Software Gestionali?

Compila il form e scopri come possiamo aiutarti!

I campi contrassegnati da un asterisco (*) sono obbligatori.